Cotolette di sedano rapa

2015-10-29
  • Porzioni : 4
  • Preparazione : 30m
  • Cottura : 10m
  • Pronto in: 40m

Un nuovo ortaggio tutto da scoprire: il sedano rapa

Il sedano rapa, lo dice il nome, è a metà tra un sedano, per il sapore, e una rapa per consistenza e aspetto. Ha poche calorie, ideale dunque nelle diete, e ha proprietà diuretiche oltre che disintossicanti per il fegato. Un buon alleato per volersi bene non credete?

Da quando l’ho scoperto si è aperto un mondo di ricette incredibilmente facili, salutari, golose e veloci. Si può consumare crudo, grattugiato o a cubetti nell’insalata. Cotto a vapore dà il meglio di sè con una bella salsina alla senape accanto, ma è in pastella e fritto che diventa una vera golosità, piacerà a tutti non abbiate dubbi.

Si sa ogni tanto arriva desiderio di fritto, e perchè non assecondarlo? Direi poi che con questa ricetta possiamo proprio concedercelo con buona pace! Magari scegliendo un buon olio per friggere, io uso quello di oliva extra vergine per questa ricetta.

Gli ingredienti sono semplicissimi e anche l’esecuzione. Potremo realizzare  delle cotolette per un classico pranzo oppure degli stuzzichini da aperitivo. L’importante è gustare queste preparazioni calde e appena fatte.

Ingredienti:

  • mezzo sedano rapa (grande sugli 800 gr)
  • 3 cucchiai di farina di ceci
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • acqua qb
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 2 pizzichi di sale

Esecuzione:

Dunque stemperiamo  in una ciotola le due farine con l’acqua, e regoliamoci a vista, perchè tutto dipenderà dal tipo di farina di ceci che abbiamo, che assorbirà più o meno acqua, la consistenza dovrà essere fluida.

Mentre la pastella riposa divertiamoci con le formine.

Innanzitutto mondiamo il sedano rapa e tagliamo dei dischi alti circa un centimetro. E decidiamo se procedere creando delle cotolette rotonde e grandi quanto un disco appunto, oppure sbizzarriamoci con la fantasia e prendiamo degli stampini da biscotti, scegliamo delle forme semplici, perchè poi la pastella tenderà a ricoprire la forma e la renderà meno fedele all’originale. Ma se scegliamo cuori, quadrati e cerchi, il risultato sarà simpatico e potremo anche farci aiutare dai bambini. Ricordiamoci che i dischi dai quali avremo ricavato le formine non andranno sprecati, ma potremo friggere anche quelli, con effetto pizzi e merletti.

Schermata 2014-03-27 alle 16.31.16                                  Schermata 2014-03-27 alle 16.32.39

Una volta create le forme versiamo abbondante olio in una padella, possibilmente antiaderente, e facciamo scaldare l’olio. Nel frattempo immergiamo le formine nella pastella e rigiriamole per bene. Una volta caldo l’olio non ci resta che friggere.

Schermata 2014-03-27 alle 16.32.49

Bastano pochi istanti per lato e le nostre cotolette saranno pronte, adagiamole su carta assorbente e saliamo la superficie.

Schermata 2014-03-27 alle 16.33.10

Commenti Ricetta

Commenti (6)

  1. postato da Brunella on ottobre 30, 2015

    Sì possono cuocere anche in forno?

    • postato da Alessandra on novembre 4, 2015

      Si possono fare in forno certo, ma tieni presente che il bello di questa ricetta è la croccantezza della pastella che si va a perdere con la cottura in forno…ma son buone lo stesso 😉

  2. postato da MARIROSA RIZZI on dicembre 12, 2015

    Ciao Alessandra. Oggi mi sono finalmente cimentata.. non amo friggere e lo faccio raramente.. oggi però non so cosa mi è preso.. avevo quel sedanorapa che girava da un po’ e mi sono decisa. Sono arrivata qui davanti al tuo blog, mi ricordavo di avere visto frittelle di sedano rapa.. e quindi: fatta la pastella, affettato il sedano rapa, senza tanti complimenti e ho portato in tavola una cosa buonissima e sfiziosa.. frittelle degne del nome e della gola!! croccantezza fuori e morbidezza dentro, sapore delicato eppure appagante… ed è pure un ortaggio che si cucina il tempo della doratura. Sta alla pari di quelle delizie in pastella di cui ormai nessun antipasto ne fa a meno.. Beh grazie!

    • postato da Alessandra on dicembre 13, 2015

      Buone vero? Bravissima che sperimenti, e commenti. Grazie!

  3. postato da Karin Bennati on novembre 3, 2016

    si potrebbe fare la pastella anche con farina normale? grazie

    • postato da Alessandra on novembre 17, 2016

      Ciao Karin, si la puoi fare con una farina di grano tenero, anche se il bello della pastella di ceci è il colore oltre al sapore davvero ottimo. Grazie per il commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione Media dei membri

(5 / 5)

5 5 1
Valuta questa ricetta

1 persone hanno valutato questa ricetta

Ricette Correlate:
  • polpette

    Le polpette di melanzane

  • frittatine 1

    Frittatine di ceci con bietoline

  • burger 2

    Burger con farina di lupini

  • polpette

    Polpette di tempeh e funghi

  • 2012-01-01 00.00.00-11

    Le morbide polpette al sugo vellutato