Happy – apple – pie

By : | 0 Commenti | On : marzo 12, 2013 | Categoria : Dolci, Ricette

100_5289
Un classico intramontabile, una torta di mele che regala la dolcezza dei sapori a cui si è da sempre affezionati…sì perché, da che mondo è mondo, in casa non si passa troppo tempo senza una bella torta di mele. Questa è una Apple pie, perché chiusa, in stile wazzamerican, ma non è burrosa neanche un po’(è per questo che è happy!), ma la pasta vi stupirà perché sembra proprio una frolla D.O.C. provare per credere 😉
 
   Ingredienti per la pasta:
  • 300 gr farina integrale (grano o farro)
  • 130 gr olio mais o di girasole deodorato
  • 90 gr di zucchero
  • mezzo bicchiere di acqua leggermente salata
    Ingredienti per il ripieno:
  • 3-4 mele
  • Succo e scorza di un limone
  • Uva sultanina a piacere
  • 30 gr di frutta secca a scelta tra pinoli, mandorle,noci…
  • 30 gr di zucchero o altro dolcificante (ottimo il malto)
  • Cannella e zenzero
  • Olio per lucidare
    Procedimento per la pasta:
  • Emulsiona i liquidi insieme allo zucchero e unisci la farina poco alla volta
  • Impastare bene fino ad ottenere un impasto compatto da lasciar riposare fra 2 piatti fondi in frigo per una mezz’ora…
Procedere con il ripieno:
  • Sbucciare le mele,farle a fette abbastanza sottili, cospergerle con il succo di limone, unire la scorza, la cannella lo zenzero (a occhio e a piacimento)
  • Unire l’uvetta e la frutta secca
  • Spolverare con lo zucchero
  • Dividi l’impasto in 2, con una parte più grande dell’altra. Stendi poi un disco di pasta
  • ricopri il fondo di una teglia con cerniera, lasciando un bel bordo abbondante.
  • Metti il ripieno e copri con un altro disco di pasta, più piccolo del precedente, in modo tale da far ripiegare bene il bordo e creare l’effetto classico da Apple pie!
  • Un bella spennellata di olio per lucidare e qualche granello di zucchero…sì lo so non è la ricetta per tenere a bada il diabete…ma una volta ogni tanto si può fare 😉
  • E via in forno, ventilato s possibile, per circa 40 minuti, ma verifica sempre con uno stecchino la cottura.
Share This Post!